SPOT 15 (#3) – ACIDOPSICHEDELICO [DESVRIZ]

Desvriz arriva con tanta voglia e un mazzo di pagine che sembrano essere state strappate da un’enciclopedia di rettili preistorici. Poi, sceglie il muro e studia un incastro di tre dinosauri che dispone in maniera sequenziale, orizzontale, come se ciascuno di questi mangiasse, digerisse e poi generasse l’altro. Una sorta di catena alimentare, di evoluzione della specie rappresentata in maniera efficace attraverso l’utilizzo degli spray. Gli scheletri in bianco e nero sono contornati e contrastati da linee dai colori molto acidi, quasi fluo, moderni per sottolineare la differenza ma anche la contiguità tra le epoche remote e il mondo moderno. Thanx!